Pratiche della visione #10.7: Home Movies. Per una critica ontologica (Appendice 1. La convenzione con l'Istituto Parri)



La convenzione fra l'Istituto Storico Parri Emiglia-Romagna ONLUS e l'Associazione Home Movies viene stipulata nel 2005 ed attesta l'incontro di due realtà che lavorano su un terreno comune, e cioè quello storico. Stando all'art. 2 dello Statuto dell'Istituto Parri, si evince infatti che questa ONLUS «fonda la propria attività sui valori ispiratori della Resistenza ed espressi dalla Costituzione repubblicana, e sugli ideali di antifascismo, democrazia, libertà e pluralismo culturale» e che ha come scopi (a) la promozione di studi e ricerche di storia contemporanea, (b) la raccolta, la conservazione e la valorizzazione delle fonti per la storia contemporanea, (c) lo svolgimento di attività di pubblico servizio culturale e divulgazione storica e (d) lo svolgimento di attività di formazione e aggiornamento dei docenti, nonché di ricerca, mediazione e consulenza didattica. Home Movies, come si è visto*, è inizialmente affine a questa sensibilità e al lavoro dell'Istituto Parri, ed è sulla base di tale affinità che viene stipulata la convenzione che garantisce ad Home Movies un deposito in comodato gratuito dove conservare, alle dovute temperature, i fondi filmici raccolti nel corso degli anni. Il rapporto tra l'Istituto Parri e Home Movies che deriva da questa convenzione è chiaramente verticale (artt. 1, 2 e 7) ed è tutt'ora vigente. Della durata di 20 anni, la convenzione non è infatti stata risolta, nonostante dal 2008 al 2011 le attività di Home Movies siano radicalmente mutate** e abbiano infine trovato una dimensione palesemente differente*** rispetto a quella originaria, cui si rifà la convenzione. Ci si trova così di fronte a un'inversione, se non a un vero e proprio capovolgimento, dei rapporti tra Home Movies e l'Istituto Parri, che riorienta la verticalità della convenzione a favore dell'Associazione piuttosto che dell'Istituto; infatti, da una parte le pellicole sono conservate dall'Istituto Parri in quanto vengono considerate «fonti per la storia contemporanea» e, dall'altra, queste vengono utilizzate da Home Movies non più per il loro interesse storico bensì per quello cinematografico, il che, trasformandone l'essenza, ne trasforma anche l'approccio e le modalità**** attraverso le quali è possibile rapportarsi ad esse.

* Cfr. §2.
** Cfr. §3.
*** Cfr. §4.
**** Cfr. Appendice 2.

Nessun commento:

Posta un commento