Non è una cospirazione

Pratiche della visione #10.8: Home Movies. Per una critica ontologica (Appendice 2. Kiné)



La Kiné è una società cooperativa fondata nel 2005 da Claudio Giapponesi, socio dell'Associazione Home Movies. Dopo un primo periodo, la cooperativa entra in stretta collaborazione con Home Movies, producendo diverse opere, alcune delle quali piuttosto note nel circuito festivaliero, col materiale dell'Archivio. Tra queste ricordiamo Formato Ridotto (AA.VV., 2012), Anita (Luca Magi, 2012), Il treno va a mosca (Federico Ferrone e Michele Manzolini, 2013) e Vacanze al mare (Ermanno Cavazzoni, 2013). Questi film, sebbene possano attestare un certo interesse storico, non hanno evidentemente un taglio storiografico, e il loro valore non è quello del documento bensì del documentario. È, questo, un esempio pratico di uno dei vari modi in cui viene gestito analiticamente e fatto emergere a livello discorsivo il materiale dell'Archivio, cioè colla produzione di opere di carattere strettamente cinematografico. Ciò inizia ad avvenire in maniera più vistosa tra il 2011 e il 2012, quindi un anno dopo la costituzione dell'Archivio*, che – come abbiamo visto – segna la cristalizzazione dei rapporti tra storia e cinema, e poco prima che l'atto di donazione lasciasse posto all'atto di conferimento**. I film, recuperati attraverso un lavoro sovvenzionato, in quanto d'interesse storico, da enti pubblici, quindi depositati presso le sedi dell'Istituto Parri e lì conservati in quanto «fonti storiche della storia contemporanea» (documenti), vengono ora utilizzati come materiale di repertorio al fine della realizzazione di opere cinematografiche (documentari), i cui diritti, compresi dunque quelli dei frammenti dei film che fanno parte dell'Archivio gestito da Home Movies e non solo***, sono ora della Kiné, che a tal proposito ha compilato un listino per la vendita e la concessione dei diritti delle opere cinematografiche da essa prodotte e, quindi, anche dei frammenti dei film facenti parti dell'Archivio.

* Cfr. §4.
** Cfr. §1.
*** Sebbene non sia esplicito, tale listino fa riferimento anche a materiale non incluso nei documentari prodotti da Kiné. È utile, a questo riguardo, osservare la menzione che viene fatta a proposito del riversamento in HD e dei film in formato 9,5mm, che per l'appunto sono quasi esclusivamente filmati amatoriali e si riferiscono a materiale d'archivio non necessariamente utilizzato nei documentari di cui sopra, visto e considerato che, di essi, esiste già un master; il listino fa inoltre riferimento a una ricerca d'archivio, il cui costo viene definito sulla base delle fonti trattate, il cui gran numero - indefinito nel listino - è impensabile possa ascriversi a un archivio proprio di Kiné, piuttosto che a quello gestito da Home Movies, associazione colla quale – come sopra  Giapponesi collabora. 

Nessun commento:

Posta un commento