Fotogrammi #12: Ex it (Ex isto)


Il piacere
della pura percezione
percepisce
di essere critica
della ragione.

Frammento poetico di Paul Leminski, scrittore postmoderno dalla cui opera Catatau Cao Guimarães ha tratto questo Ex isto (Brasile, 2010, 86'), riflessione su di un Cartesio che, nel 1600, giunge in America.

4 commenti:

  1. Eccolo qui! Se ricordo bene è questo il film che volevi mostrarmi quando ci siamo trovati. Come sai mi aveva immediatamente attirato, e attira ancora di più ora, grazie a questa magnifica esposizione fotografica. Da recuperare assolutamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non te l'ho fatto vedere per lo stesso motivo per cui non l'ho recensito, e cioè che mancano sottotitoli. Ora, non so che rapporto tu abbia col portoghese, ma l'unica cosa di cui ho potuto godere è appunto la percezione di sfasatura sensoriale data dalla forma della pellicola. Comunque sul tubo c'è. E comunque quel giorno avevamo di meglio da fare :D

      Elimina
    2. Eh, diciamo che con lo spagnolo ho più confidenza. A ogni modo, anche Sudoeste l'ho visto in portoghese, senza sub, quindi se i dialoghi non sono proprio serrati, per una prima visione ci può stare.
      Yes! Bella giornata anzi, nei prossimi giorni ti spedirò una mail con delle impressioni riguardo gli ultimi lavori ;)

      Elimina
    3. Ah, perfetto!

      Comunque, qui non c'è dialogo - c'è un flusso di coscienza che, onestamente, non sono minimamente riuscito a seguire. Postmoderno, appunto.

      Elimina